Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Sei in: Contenuti home page > Apprendistato > Redazione del piano formativo di mass...

Redazione del piano formativo di massima e di dettaglio

Piano formativo individuale di massima

Il piano formativo individuale di massima è il primo documento formativo che costituisce parte integrante del contratto

Le ASCOM e le Iscom, con il supporto del CF&L, in quanto Ente accreditato per la progettazione, erogazione e gestione delle attività formative per l’apprendistato, offrono il servizio per la redazione e formalizzazione dei piani formativi individuali.

Il servizio consiste:

  • Elaborazione e redazione dei Piani Formativi sulla base delle qualifiche definite dai differenti CCNL ed in coerenza con il Sistema Regionale delle qualifiche (SRQ), nel rispetto delle attuali normative regionali in vigore e di cui sopra e degli standard formativi definiti dal SRQ.
  • Elaborazione dei piani formativi (PFI) per via telematica, grazie ad un sistema informativo che consente:
    • Rapidità nella risposta alle esigenze di Associazioni, Consulenti ed imprese in materia di definizione dei piani;
    • Riservatezza delle informazioni inserite e trattamento dei dati nel rispetto della normativa sulla privacy in vigore;

Piano Formativo Individuale di dettaglio

Il Piano Formativo Individuale di dettaglio è il documento successivo al Piano Formativo Individuale, indica il percorso formativo dell'apprendista, descrivendo nello specifico, e per tutta la durata del contratto d’apprendistato, le caratteristiche di erogazione della formazione.

ISCOM con il supporto del CF&L, offre il servizio di Consulenza e Supporto nella progettazione dei Piani Formativi di dettaglio degli apprendisti.

Il servizio consiste:

  • Elaborazione e redazione del piano formativo di dettaglio sulla base delle esigenze aziendali e delle competenze dell’apprendista
  • Scelta delle metodologie didattiche appropriate
  • Individuazione dei contenuti da trattare sulla base delle competenze già acquisite dall’apprendista e riferite alla qualifica da raggiungere
  • Definizione del setting formativo
Powered by ENDURANCE
© Copyright 2011-2019 by ISCOM Emilia Romagna.