Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Sei in: Contenuti home page > Apprendistato

Apprendistato

Le molteplici opportunità della formazione apprendistato in Emilia Romagna:

  • Formazione trasverale finanziata, totalmente gratuita
  • Formazione sulla sicurezza gratuita se realizzata entro 60 giorni dall'assunzione

Semplifica la gestione dei tuoi apprendisti con la squadra di CF&L

  • Pacchetti di servizi modulabili a seconda delle richieste ed esigenze aziendali dalla progettazione del percorso formativo alla gestione «all inclusive»
  • N° 210 Sedi didattiche accreditate in Regione, per un’ampia copertura territoriale
  • N° 302 Moduli formativi approvati, per un’offerta formativa ricca e diversificata
  • Assistenza e supporto nella gestione di problematiche connesse alle verifiche ispettive
  • Gestionale informatizzato dedicato alla attività
  • Corsi in e-learning, fruibili in aula, per diversificare ulteriormente i contenuti dell’offerta formativa
  • Predisposizione di documentazione di supporto per la formalizzazione della formazione realizzata

Il nuovo apprendistato professionalizzante

Tra i nuovi contratti di lavoro dipendente introdotti dai decreti attuativi della Legge Biagi, un posto di rilievo spetta al contratto di apprendistato professionalizzante.

Perché formare l'apprendista

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Commercio, con il rinnovo del 2 Luglio 2004 e il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro nel settore Turismo con il rinnovo del 27 luglio 2007, hanno recepito le indicazioni del Decreto legislativo del 10 settembre 2003 n. 276 “Legge Biagi”.

La formazione prevista dal contratto

Il contratto di prevede che debba essere predisposto un progetto formativo individuale.
E’ previsto un monte ore di formazione “formale”, interna o esterna all’azienda, di almeno 120 ore per anno.

L'apprendistato professionalizzante in Emilia Romagna

L’Apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualifica attraverso la formazione sul lavoro e l’apprendimento di competenze tecnico-professionali fissa un minimo di 120 ore annue di formazione formale che potrà essere svolta all’interno o all’esterno dell’azienda, secondo quanto stabilito dal piano formativo individuale.

Il piano formativo individuale e di dettaglio

Il Piano Formativo Individuale di massima dell’apprendistato professionalizzante costituisce parte integrante del contratto di assunzione di ogni apprendista.
Il Piano Formativo Individuale di dettaglio, documento successivo al Piano Formativo Individuale, indica il percorso formativo dell'apprendista.

Redazione del piano formativo di massima e di dettaglio

I percorsi formativi di ISCOM

Il sistema ISCOM vuole supportare le imprese del Terziario nel loro impegno formativo.

Metodologie didattiche

Il rapporto tra azienda ed ente formativo

Durante tutta la durata del contratto sarà garantito uno stretto raccordo tra il tutor aziendale (interno all'azienda) e il tutor formativo DI ISCOM: “facilitatore” e l’apprendista.

Strumenti per la formalizzazione della formazione

Come abbiamo visto, la formazione da realizzarsi ai fini dell’assolvimento degli obblighi di legge in materia di apprendistato professionalizzante dovrà caratterizzarsi come formazione formale e certificabile.

La formazione per il tutor aziendale

La normativa nazionale che attualmente regolamenta l’istituto dell’apprendistato e la Circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, confermano l’importanza della figura del Tutor aziendale

Possibilità di accesso al voucher regionale

L’offerta formativa per gli apprendisti viene elaborata in base agli standard formativi indicati nel SRQ e, attualmente, è rappresentata dal “Catalogo elettronico delle proposte formative in apprendistato”.

I principali documenti di riferimento

Powered by ENDURANCE
© Copyright 2011-2017 by ISCOM Emilia Romagna.